L’orribile tanfo

Viejos_comiendo_sopa

Innumerevoli ombre mi avvolgono
il passo, sperduto rimbomba
nella carcassa del mio corpo
quando non sogna l’acqua del fiume.

Mi sento sospesa ad un filo di perle
brillo delicata, sento il mio nome
dalla bocca profumata di chi mi ama
ma basta una sola mosca per richiamare

l’orribile tanfo di pensieri canuti.


L’immagine fa parte del misterioso ciclo di 14 affreschi con cui Francisco Goya decorò la Quinta del Sordo, casa alla periferia di Madrid dove si ritirò tra il 1819 e il 1823. Il ciclo è stato battezzato de “las pinturas negras” – “le pitture nere”.

Info riprese dal sito http://www.storie.it

Annunci

3 commenti

Archiviato in poesia

3 risposte a “L’orribile tanfo

  1. Un ringraziamento a coloro che apprezzano il mio “lavoro” (perchè, di base, è un piacere!)

    Mi piace

  2. thesorrow29

    La chiusa è molto bella, ma anche il resto non è da meno
    A presto 🙂
    Rodrigo

    P.S: il quadro mi inquieta

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...